Ad Agrigento si gioca? Organizziamoci e giochiamo --> GiocAGrigento!

13 luglio 2009

Quando gioco con i miei piccoli

Le serate del MercoLudì sono dedicate al gioco e al MIO divertimento, ovviamente mi interessa anche il divertimento degli altri, ma non ti nascondo che organizzo 'ste serate soprattutto per me (se vuoi contribuire al mio divertimento puoi partecipare anche tu).
Ma non gioco solo di mercoledì, cerco di trovare degli altri momenti per giocare e se non mi metto in testa di fare giochi "difficili" riesco spesso a convincere Rita e vengono fuori delle belle partite combattute ... spesso perdo, ma lasciamo perdere.
I miei figli ovviamente subiscono quest'interesse e reagiscono in maniera diversa. Vediamo un po' cosa riesco a giocare con loro.

Riccardo: 7 anni, intelligente e sensibile, pare affetto da una strana forma di "febbre del fare", infatti deve sempre fare qualche cosa: consolle, giocattoli, sport, giochi da tavolo, lavoretti e quando non ha più nulla da fare parla, parla, parla. Lui gioca e vuole giocare tutto, mi ha battuto a Smallworld qualche tempo fa, ma non ha mostrato un grande interesse per quel gioco. Invece richiede spesso di giocare a Cluedo, Carcassonne, Bang!, Il verme è tratto, Perudo e anche Dominion. Lui gioca bene, ragiona sulle mosse da fare, chiede consigli e si impegna al massimo ... disperandosi quando perde, ma su questo ci stiamo lavorando! Spesso cerca di coinvolgere cugini e amici nei giochi e si lancia anche nella spiegazione delle regole ... e anche su questo stiamo lavorando! Giocare con lui è divertente, solo che ogni tanto si annoia o trova altro da fare e allora continua a giocare, ma con la testa da un'altra parte oppure abbandona partita e giocatori a metà, ma capita davvero raramente. Parteciperebbe molto, ma molto, volentieri al torneo di Bang che ci sarà a fine mese, ma ormai se ne è fatto una ragione.

Alessandra
: 3 anni, furba e indipendente, lei è una donna ... e quindi (ammettiamolo) subisce poco il fascino dei giochi da tavolo. Lei pensa alle sue principesse e ai suoi vestitini e alle bambole. nonostante questo anche lei ha già mostrato un po' di interesse per l'hobby di papà. Spesso si deve limitare ad aiutare un adulto che gioca, ma certe partite le dedico solo a lei. Preferisce sopra ogni altro gioco Carcassonne: pesca le tessere e le posiziona quasi autonomamente senza commettere errori (certi errori papà è disposto ad ignorarli per non infastidirla continuamente con "questa tessera non va bene qui!") provando un piacere che le si legge negli occhi mentre dice "ora do fastidio a papà", ovviamente piazza i pupini a caso, spostandoli da una parte all'altra. Nonostante questo elemento casuale ho notato che le piace costruire le città e le strade, insomma per lei carcassonne è un grosso puzzle e per questo credo che funzioni. In altri giochi si limita a muovere i pupini e a tirare dadi senza capire nulla di quello che succede.
Devo procurarmi qualche altro gioco che possa piacere anche a lei!!

Dimenticavo Worm Up, in cui muove il vermicello verso il traguardo con tanto impegno :-)