Ad Agrigento si gioca? Organizziamoci e giochiamo --> GiocAGrigento!

30 giugno 2009

Il sorprendente esito dell'esame di algebra

Leggo da una mia amica, (ok, ok, non ci vediamo da 20 anni, ma che significa?) del suo sorprendente esito dell'esame di matematica e mi è venuto in mente il sorprendente esito del mio esame di algebra.
Stiamo parlando di parecchi anni fa, ma mi sembra ieri che con un mio collega universitario, ma soprattutto amico (che ovviamente incontro una volta ogni 6 o 7 anni circa), decidemmo di preparare la materia anche se avevamo a disposizione solo un 1 mese scarso.
Quindi dopo poche settimane affrontammo, non senza esitazioni, lo scritto. Una serie di esercizi di cui non riesco a ricordare assolutamente nulla, ma che quel giorno completai tutti senza commettere nemmeno un errore, già questo era sorprendente. Era lo scritto migliore di quella sessione d'esame ... l'avevo fatto io e non avevo copiato assolutamente!! non c'era nessuno da cui copiare con quei risultati! Ma c'era un problema. Poco fa vi ho detto che non riesco a ricordare nulla di quegli argomenti, una sorta di amnesia: il bianco assoluto. Dopo tutto questo tempo sarebbe normale, il problema è che questo bianco assoluto è apparso subito dopo lo scritto, e c'era ancora da affrontare l'orale.
Ovviamente con tutto quel "latte" nella testa (come nel film Nuovomondo) all'esame feci una assordante scena muta! Mutissima!!!
Io ero ovviamente imbarazzato, ma me l'aspettavo. Il prof era imbarazzato anche lui, ma non se l'aspettava proprio! E non si dava pace cercando di mettermi a mio agio, esplorando argomenti difficili e argomenti semplici e anche suggerendomi da dove iniziare o proponendomi pause rilassanti. Ma tutto cadeva in quel latte.
Alla fine cedette. Scrisse sul libretto e me lo consegnò, mi aspettavo il peggio, ma invece avevo preso 26.

Tu hai un esame sorprendente da raccontare?