Ad Agrigento si gioca? Organizziamoci e giochiamo --> GiocAGrigento!

30 ottobre 2008

Il campo di battaglia


I colpi dei fucili automatici riempivano l'aria, appostato dietro i ruderi di un muretto attendevo un buon momento per cambiare posizione, intanto i miei compagni provvedevano al fuoco di copertura. Mentre ero accovacciato, i muscoli tesi nell'attesa, il sudore della fronte mi colava sugli occhi ed il fiato caldo mi riempiva la maschera di protezione. Ecco il momento. Salto fuori dal mio nascondiglio e corro verso una casupola, sento che aumentano i colpi tutto attorno a me. Sono arrivato sulla casetta appoggiando pesantemente le spalle sulla parete. Ora tocca a me, mi sporgo sul lato destro e cerco di avvistare qualcuno, ma il mio stesso sudore sta appannando la maschera, non vedo niente. Mi sporgo 10 centimetri di troppo e vengo colpito alla spalla. Sono spacciato.
A questo punto alzo la mano e esco dal campo, mentre mi levo la vernice dalla mimetica, mi hanno eliminato e dovrò aspettare il prossimo round di questa splendida, ma innocua battaglia.
Quello che vi ho raccontato è solo uno dei momenti che abbiamo vissuto ieri sera e tutti gli amici che c'erano potrebbero raccontarvi le loro avventure. Abbiamo giocato a Paintball, ai "Campi verdi" a Catania (mappa con il campo evidenziato), e ci siamo divertiti un sacco.

Il paintball è un gioco di simulazione di guerriglia (potremmo dire sport per l'attività fisica che si fa). Muniti di fucile ad aria compressa che spara pallini di vernice colorata si cercherà di colpire gli avversari senza essere colpiti. Ci sono diverse modalità di gioco, ma per noi novellini il deathmatch a squadre è il più adeguato. Altre modalità, che richiedono più strategia, sono il Cattura la bandiera, Il presidente, Assalto alla collina ed altre cose simili.
E' stato bellissimo e alla fine della partita eravamo tutti entusiasti, ma anche stanchissimi. Alcuni di noi hanno potuto sfoggiare dei simpaticissimi e coloratissimi lividi sul corpo, quasi come se fossero medaglie!
Insomma lo consiglio a tutti, basta che non siete di quelli che si esaltano al contatto con le armi, per passare un paio d'ore in allegria.
Noi lo rifaremo al più presto. Purtroppo non è economicissimo: 20€ per i primi 150 pallini, poi 6€ per una ricarica da 100 e via via a scalare per le ricariche successive, in pratica abbiamo speso tutti 26 euro oppure 31 euro ... che non sono poche, ma volete mettere la soddisfazione?

Queste le foto della serata, ovviamente tutte fatte prima della partita, ce ne sono della perlustrazione che abbiamo fatto, mentre ci cambiavamo e durante il breafing.



Allora, come sto con la mimetica?