Ad Agrigento si gioca? Organizziamoci e giochiamo --> GiocAGrigento!

18 marzo 2008

Investigazioni personali: interrogare

Questo articolo fa parte della serie Investigazioni Personali, leggili tutti.

Pensate ad un mondo dove si dica solo la verità. Ci riuscite?
A me viene, inevitabilmente, in mente l'atmosfera creata in alcune puntate della serie di Star Trek. Un mondo ovattato e senza sorprese. Ho controllato, una puntata con un mondo del genere non esiste.
L'umanità mente regolarmente. Mente consapevolmente in molte occasioni, ma in molte altre afferma cose non vere per errore. Tecnicamente non è mentire. Ma in entrambi i casi l'investigatore alle prese con un interrogatorio deve riuscire a districarsi anche in queste situazioni.
Il video che vi propongo oggi affronta proprio le tecniche da usare durante un interrogatorio.




VideoJug: Interview And Interrogation

Per aiutare l'investigatore in questi compiti hanno messo a punto la macchina della verità. Anche se è accettata solo in alcuni Stati e molto criticata in altri, questo non vi impedirà di utilizzarla per scoprire le vere intenzioni del vostro nuovo genero (Ti presento i miei, Ben Stiller, 2000).
Tutt'altra cosa è la lettura del pensiero. Potete tentare con la telepatia spiegata in 12 lezioni in un libro (mha!). Oppure potete scommettere sulla tecnologia: lo Scanner Cerebrale è un progetto di ricerca che vuole realizzare una macchina per leggere il pensiero (anche se potrebbe trovare anche altri utilizzi, più immediati e più utili).

Noi che siamo interessati ad un aspetto più ludico della cosa possiamo arrivare anche a considerare le tecniche viste nel videogame il Padrino, dove il protagonista userà metodi persuasivi davvero convincenti.
Purtroppo certe tecniche vengono davvero impiegate in contesti particolari (Abu Ghraib) e sembra che la gente preferisca ignorare la cosa. Esempi ce ne sono tanti, ma quando a farlo è il paese che vuole "portare la democrazia" la cosa dovrebbe farci saltare giù dalle sedie.
Torniamo ludici. Impossibile non ricordare gli interrogatori del tenente Colombo e quelli del dottor Quincy e anche quello subito dal poliziotto ne "Le Jene" (Tarantino) e l'intervista doppia delle Jene. L'interrogatorio ha ispirato anche Paolo Calabresi che racconta le sue imprese come se ne stesse subendo uno. Su Calabresi dovremo per forza parlarne più avanti.

Appuntamento a martedì prossimo sull'argomento: evitare di essere spiati.
Abbiamo parlato di: spiare
Abbonati al feed, anche via mail, per non perdere nemmeno un articolo!