Ad Agrigento si gioca? Organizziamoci e giochiamo --> GiocAGrigento!

29 luglio 2008

Regolamento "Killer" con i pirati (homemade)

Sto pensando di organizzare una partita a "Killer" nello stabilimento balneare che frequento. Per questo ho deciso di scrivere un regolamento molto snello per adattarlo ai giocatori, anche occasionali, che spero di trovare!
Per variare la loro dieta monotematica di Tamburello, Racchettoni e Carioca, potresti organizzare anche tu una partita nel tuo lido!

Ecco il regolamento
Il quartieremastro Massimiliano Cacciamaree indice la
prima selezione per entrare nella ciurma
un gioco di segretezza e assassinio

ISCRIZIONE
I partecipanti dovranno, senza farne parola con nessuno, comunicare il proprio (sopran)nome e tutte le altre informazioni utili al Quartieremastro.
Consegnando il proprio nome al quartieremastro si giura di seguire le regole da lui indicate.

SCOPO DEL GIOCO
Il quartieremastro desidera che ogni partecipante tenti di rimanere il solo ed unico partecipante alla selezione, eliminando tutti gli altri avversari nel massimo della riservatezza che gli è possibile. La selezione terminerà appena sarà rimasto un solo partecipante.

MODALITA dell'ASSASSINIO
Il quartieremastro desidera che ogni partecipante concordi con lui le modalità che utilizzerà per compiere gli efferati assassini, in ogni caso le armi FINTE da utilizzare dovranno essere sicure. Ad esempio per uccidere con un coltello (finto) sarà sufficiente toccare con l'arma il petto o la schiena dell'obiettivo.
Il quartieremastro assegnerà ad ogni partecipante il nome e la foto del suo obiettivo, ogni partecipante deve uccidere SOLO l'obiettivo indicato, senza coinvolgere altre persone, senza danneggiare le strutture e senza mettere in pericolo nessuno (compreso se stesso).

LE ARMI
Il quartieremastro vuole che ogni arma che sarà utilizzata dai partecipanti venga esaminata prima di potere essere utilizzata, in modo da eliminare a priori la possibilità di utilizzare armi improvvisate o pericolose.

IL GIORNALE DI BORDO
Tutti i partecipanti DEVONO tempestivamente riferire tutti gli eventi (uccisioni sanguinolente o miseri e squallidi tentativi falliti) in modo che il quartieremastro possa preparare il giornale di bordo da affiggere nella bacheca in cambusa (al bar). Nel giornale di bordo sarà pubblicata la lista dei partecipanti, la lista dei ricercati e la lista dei morti

LA LISTA DEI RICERCATI
Il quartieremastro costituisce una lista dei ricercati che sono un ulteriore obiettivo per ogni partecipante. A discrezione del quartieremastro chi non si comporta come dovuto finirà nella lista dei ricercati. In occasioni particolari, per chi dovesse danneggiare o mettere in pericolo qualcuno è prevista l'esclusione immediata ed irrevocabile dal gioco.

ZONE AMMESSE
Ogni zona del lido, dalle boe in mare fino all'ingresso, è ammessa, solo è vietato uccidere qualcuno mentre sta leggendo il giornale di bordo. In nessun caso si dovranno infrangere le regole del lido, con particolare riferimento alla regola del riposo pomeridiano.

I MORTI
I morti sono ... morti, morti, morti!
Non possono fornire indicazioni di alcun tipo ai partecipanti, non possono aiutarli nella selezione in alcun modo. Possono continuare a leggere il giornale di bordo e possono canzonare i nuovi morti appena arrivati, appellandoli nei modi tipici dei pirati.

L'ULTIMO RIMASTO
L'ultimo rimasto sarà selezionato per entrare nella ciurma del quartiìeremastro Massimiliano Cacciamaree, avrà il diritto di scegliersi un titolo appropriato (e a tema) da aggiungere al suo nome. Sarà acclamato e salutato con rispetto da tutti i partecipanti, forse anche dal quartieremastro.

CONSIGLI
Il quartieremastro ha piacere di offrire queste semplici indicazioni
- se pensate che tentando di uccidere il vostro obiettivo potete danneggiare qualcosa, astenetevi.
- se pensate che tentando di uccidere il vostro obiettivo potete fare male a qualcuno, astenetevi.
- non è possibile in maniera categorica utilizzare armi vere o realistiche
- non è possibile utilizzare armi da lancio in nessun modo (nemmeno carte da gioco o piatti di plastica da lanciare)
- non utilizzate pistole ad acqua o gavettoni come armi, sebbene in altre circostanze possano essere armi validissime, il quartieremastro desidera che utilizziate un po' di fantasia per sperimentarne altre, in maniera particolare il quartieremastro gradisce le uccisioni tramite veleno e all'arma bianca.
- se potete essere visti da qualcuno mentre uccidete, allora il vostro tentativo è banale. Anche se sarà efficace non sarà molto gradito al quartieremastro che desidera per questa selezione la maggiore riservatezza possibile.
- se pensate che il tentativo di uccidere qualcuno possa essere messo in discussione allora astenetevi, se l'avete portato a termine ugualmente e ci sono dei dubbi allora il tentativo è fallito.
- è necessario che tutti i partecipanti giochino onestamente e cercando di evitare le dispute: è solo un gioco, cerchiamo di divertirci

Il quartieremastro Massimiliano Cacciamaree vi aspetta nella zona della cabina numero 27, siate guardinghi!
Ecco, hai appena letto un tipico annuncio di lavoro per pirati :-)
Pensi che possa andare bene oppure è da sistemare?

Per scegliere dei nomi da pirata puoi guardare qui e qui. Avere il nome giusto è fondamentale.
Se organizzi una partita sappi che qui troverai tutto lo spazio che desideri per raccontare come sta andando!