Ad Agrigento si gioca? Organizziamoci e giochiamo --> GiocAGrigento!

15 ottobre 2007

Abbiamo bisogno di scrittori per scrivere i soggetti

Questo post era stato pubblicato qualche tempo fa, lo ripropongo oggi aggiungendo un piccolo contributo che viene da un nuovo commento ad un vecchio post

Abbiamo bisogno di autori!

Gabriella ha fatto tanto mettendoci a disposizione "il Misterioso caso dell'illusionista", ma servono autori, scrittori, giallisti per completare il lavoro da fare.
Adesso che abbiamo le facce dei protagonisti si devono scrivere i soggetti per questi personaggi, in modo da costruire un background per ciascuno di loro, in modo da dargli una profondità narrativa che è necessaria per costruirci sopra le storie da giocare, ma soprattutto da leggere.

Non vorrei che mad4murder diventasse un gioco di soli click: deve essere un piacere leggere la storia e partecipare attivamente ad essa.

Spero di avere esposto abbastanza bene la mia idea, ora sta a voi aiutarmi a rifinirla con i vostri commenti e arricchirla con le vostre idee.
Nel frattempo spero che Andrea, che con la sua email ha fatto scaturire questo post, torni a trovarci! Dai Andrea.

... ad oggi Andrea non si è fatto più sentire, ma Hanna ci ha scritto questa raccomandazione che io trovo davvero calzante
e ricordate che i personaggi non devono avere sangue e fuoco,ma mostrare le inadequatezze,i tic,handicap,manomessioni,schisofrenie,vizi ...insomma devono essere umani
Se questo vale per la scrittura delle storie, deve valere anche per la scrittura dei soggetti sui nostri investigatori: partendo dalla base delle fotografie si potrebbero scrivere i soggetti, in modo che sia la realtà a plasmare la fantasia, modelli reali per storie immaginarie ... al contrario dei casting cinematografici: prima l'attore, poi il soggetto.

Non so perché, ma mi viene in mente "I soliti sospetti" (1995), nella scena finale di uno Spacey (non più) claudicante e (guarda che combinazione) wikipedia.it riporta questa curiosità nella pagina del film:
Il ruolo di Verbal Kint è stato scritto apposta per Kevin Spacey.
Chi se la sente?