Ad Agrigento si gioca? Organizziamoci e giochiamo --> GiocAGrigento!

19 giugno 2008

Scrittori travestiti

Leggendo Perché i libri della narrativa di genere sono quasi sempre di autori stranieri mi sono divertito parecchio, perché Simone ha uno stile sciolto e allegro, da cui dovrei imparare qualche cosa, visti i miei risultati come scrittore.
Verso la fine dell'articolo Simone mi svela un arcano che io evidentemente ignoravo, non è che non conoscessi lo "stratagemma", ma non mi ero mai soffermato a pensarci su.

In libreria troverete sicuramente un sacco di autori con nomi fighi, anzi fighissimi!!
Ma avete mai pensato a quanti scrittori cambiano identità, o al limite si travestono utilizzando uno pseudonimo? sono tanti!
Forse vi sarete trovati di fronte alle opere di John Lange, Jeffery Hudson e Michael Douglas e li avrete apprezzati senza sapere che in realtà quei nomi nascondono la vera identità (penna compresa) di Michael Crichton.
Oppure avrete trovato i libri di Ken Follet firmati da Simon Myles, Bernard L. Ross o Zachary Stone.
O ancora Daphne Sanders e Michael Venning sono pseudonimi utilizzati da Craig Rice che era lo pseudonimo di Georgiana Ann Randolph Walker Craig.
E della carriera di Tiziano Sclavi iniziata sotto lo pseudonimo di Francesco Argento con una raccolta di gialli? lo sapevate? (io no)

E voi, miei bravi investigatori, avete mai scoperto o almeno sospettato di avere scovato uno scrittore nascosto dietro ad uno pseudonimo?