Ad Agrigento si gioca? Organizziamoci e giochiamo --> GiocAGrigento!

14 settembre 2008

La polvere sotto al tappeto

Dopo mesi di bagni e giochi è arrivata la fine di questa stagione.
Come ogni anno sarà l'utimo giorno ad aggiungere il suo sapore speciale a quello di tutta la stagione.
L'ultimo giorno di mare sarà segnato dal bagno vestiti (voi lo fate?), dai bambini che negano l'evidenza e affermano che continueranno ad andare a mare ugualmente, dai cofani delle automobili pieni di sedie a sdraio, tavoli, sedie, salvagente, secchielli, asciugamani, mensole e specchi. Sarà segnato dai viaggi avanti e indietro per caricare tutte quelle cose sulle auto, un movimento degno di un "galop".
Quest'anno sarà segnato da una cosa diversa. Una cosa nuova per me, almeno che non avevo mai visto da vicino (per fortuna). Sarà caratterizzato dal ricordo del suo occhio nero che ancora si intuisce dietro gli occhiali da sole, dalla faccia di sua figlia che sorriderà a tutti nascondendo il velo di tristezza rivelato dagli occhi, dalla voce di suo marito, quello che l'ha picchiata, che indifferente scherzerà. Quest'anno sarà caratterizzato da questo crimine che si è consumato sotto i nostri occhi, da tutti i consigli contrastanti che tutti si sono sentiti in dovere (ed in grado) di dare, dal fatto che nessuno interverrà a cambiare le cose, ma non ci si può intromettere nella vita delle persone, allora meglio dare 1000 consigli.
Sarà caratterizzato dal sapore della polvere nascosta sotto il tappeto.