Ad Agrigento si gioca? Organizziamoci e giochiamo --> GiocAGrigento!

25 aprile 2014

Rigiocalo 8: Il verme è tratto


Rigiocherò tutti i miei titoli, finirò quando li avrò giocati tutti!
Il verme è tratto è un semplice gioco di dadi in cui i giocatori sono galline e devono mangiare il maggior numero di vermi.

I Materiali
Nella piccola scatola del gioco troverete 8 dadi personalizzati con un verme al posto del 6 e delle tessere-verme con i numeri dal 21 al 36 e un numero crescente di vermi stampati sopra. L'aspetto è gradevole e i vermetti sono simpatici.
Purtroppo i dadi, quelli della mia confezione, si sono rovinati prestissimo scolorendo. D'antro canto (è proprio il caso di dirlo) le tessere-verme sono bellissime, lucide e quando si toccano l'una con l'altra producono un gradevolissimo rumore! Davvero un piacere maneggiarle.

Le regole
Le regole sono più semplici da giocare che da spiegare.
Si deve cercare di ottenere il valore più alto possibile (almeno maggiore di 21) sommando i valori di tutti i dadi. Ad ogni lancio il giocatore può scegliere uno dei valori che sono usciti e conservare da parte tutti i dadi che hanno quel valore (compreso il verme che vale 5). Non potrà conservare dadi con un valore che ha già messo da parte (se ha già messo da parte in un tiro precedente una serie di 5, non potrà più scegliere di conservare nuovamente il 5). Potrà decidere di non lanciare e quindi di andare a catturare dei vermi solo se tra i dadi che ha messo da parte c'è almeno un verme. Se non potesse conservare alcun dado oppure se arrivasse a tirare tutti i dadi senza ottenere nemmeno un verme, oppure se il valore ottenuto non bastasse per catturare almeno un nuovo verme, il suo tentativo di catturare vermi è fallito.
Un tiro valido consente di prendere una tessera punteggio dal tavolo col numero pari o inferiore al valore ottenuto oppure se si ottiene un valore identico all'ultima presa di un avversario si può rubare a lui.
I tiri falliti invece costringono il giocatore a rimettere sul tavolo l'ultima delle sue prese, mentre la tessera col valore più alto ancora presente dovrà essere girata e non sarà più catturabile.
La partita termina appena non ci sono più tessere-verme da catturare e vince il giocatore che ha catturato il maggior numero di vermi

Cosa ne penso io?
L'ambientazione finisce appena cominciate a giocare, ma è un peccato veniale.
La scatola dice che si gioca anche in 7, in realtà potrebbe giocare anche tutta la Cina, solo che in più di 3 o 4 diventa lungo aspettare che gli altri facciano i loro turni e perde molto appeal.
Si tratta di un giochino che impegnerà e farà sperare i vostri bimbi, ma anche voi potrete divertirvi cercando di fare la scelta "statisticamente" migliore ... ma si sa, i dadi non obbediscono alle leggi della statistica!!
A volte capita pure l'inaspettato e mia figlia lo sceglie per passare un po' di tempo ... e capita pure che non scatti la foto per il blog.

Si trova su DungeonDice